Il nuovo smorzatore di shock ShockEvent D

Vibrazioni ridotte. Semplice da usare. Affidabile.

Il nuovo ShockEvent D, con la sua cella di prova statica, è ideale per tecnologia di misurazione sensibile alle vibrazioni e tecnologia a sensori, nonché per prove attive sui materiali che devono essere sottoposti a shock termico, ma senza ulteriori influenze.

La procedura di prova con smorzatore di shock

La prova con 2 e 3 zone di shock

La speciale caratteristica del metodo dello smorzatore di shock è la sua cella di prova statica. In queste celle, viene prodotta aria calda e fredda, al di sopra e al di sotto della cella di prova. L’utente consente all’aria di fluire nel materiale in prova tramite lo smorzatore.


Il materiale in prova viene sottoposto a shock mediante repentini cambi di temperatura nella cella di prova stazionaria, entro un periodo di tempo molto ridotto (2 zone). È inoltre possibile consentire l’ingresso di aria ambientale. Ciò consente maggiore flessibilità in quanto a scenari di prova (3 zone).

Scarica opuscolo
Play video

Stress test a temperatura standardizzata

Vibrazioni ridotte garantite

Grazie alla sua cella di prova statica, lo smorzatore di shock è ideale per tecnologia di misurazione sensibile alle vibrazioni e tecnologia a sensori, nonché per prove attive sui materiali che devono essere sottoposti a shock, ma senza ulteriori influenze. Soddisfa infatti i requisiti degli stress test a temperatura standardizzata come gli standard giapponesi JASO D-014-4 e EIAJ ED-2531B Na e di diversi livelli di intensità MIL-STD-883H e 202G.


Fluido criogenico con il 90% in meno di GWP

Zero compromessi anche a -70 °C.

weisstechnik offre il proprio smorzatore di shock con fluido criogenico R-23 o il nuovo R-469A, insignito del premio German Innovation Award. Con un GWP pari a soli 1,357, l’R-469A soddisfa i requisiti del Regolamento sui Gas Fluorurati per il 2030 e garantisce una riduzione dell’equivalente di CO2 di oltre il 90% rispetto all’R-23.


close

Video

Ulteriori informazioni:

The new ShockEvent D with its static test chamber is ideally suited for vibration-sensitive measuring technology and sensor technology as well as for active test material that is to be temperature-shocked without further influences. The special feature of the damper shock method is its static test chamber. Tempered hot and cold air is generated in chambers above and below the test chamber. The user allows the air to flow into the test material via dampers. The test material is shocked by abrupt temperature changes in the stationary test chamber within a very short time (2-zones). It is possible to let ambient air flow in. This offers more flexibility for the test scenarios (3-zones). Another advantage of the stationary test chamber is the simple cable guiding for measuring equipment. The cables are stationary in the test space and do not move, unlike in other shock test models.

Qui puoi scaricare i comunicati stampa

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 7 del RGPD. Ulteriori informazioni nella nostra politica sulla privacy. *
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori.